Luc Lezzy' Bubbles Magic

Vai ai contenuti

Menu principale:

Formula

Formula per le Bolle



Fare le bolle, è sempre stato un grande divertimento per tanti bambini. Anche noi avremo sicuramente giocato e creato migliaia di piccole bolle colorate e fragili. Con una semplice cannuccia ed un bicchiere con acqua e sapone, ci divertivamo per  ore ed ore, rincorrendo poi le bolle trasportate dal vento o restando ad osservare la loro bellezza e la loro perfezione, i loro colori e la loro trasparenza. Quello che meraviglia i bambini, è sicuramente la loro leggerezza che rivaleggia solo con quella delle fate o delle farfalle.

Per produrre bolle di sapone, si usava, tradizionalmente, una miscela di acqua di rubinetto e del sapone di Marsiglia, quello che le nostre mamme usavano per lavare i panni.
I sali minerali che sono contenuti nell'acqua, sottraggono parte del sapone, con conseguenze negative sulla formazione delle bolle. Infatti il sapone reagisce con i sali di calcio e di magnesio presenti nell'acqua di rubinetto, formando un precipitato insolubile che sottrae molecole tensioattive alla soluzione. I detersivi invece reagiscono coi sali minerali presenti nell'acqua producendo composti solubili, di conseguenza i detersivi sono molto più stabili del sapone come tensioattivi e sono più efficaci nel produrre bolle di sapone. Dunque, per le vostre soluzioni utilizzate preferibilmente acqua di rubinetto e detersivi liquidi per piatti. Provate anche acqua distillata e sapone e, perchè no?, acqua distillata e detersivo. Le sostanze surfattanti che possono essere usate come detersivo e per fare bolle di sapone sono molte. Provate quindi alcuni detersivi diversi finchè non individuerete quello migliore. I detersivi Nelsen piatti e Scala piatti hanno dato buoni risultati, ma provatene anche degli altri.
La presenza dell'acqua nella membrana della bolla è importante per la sua durata. Con il passare del tempo, parte dell'acqua scende per gravità verso il fondo della bolla, un'altra parte evapora. In questo modo la membrana si assottiglia, si indebolisce e finisce per scoppiare. Per allungare la vita delle bolle, si aggiungono sostanze che rendono più viscosa l'acqua, rallentando la sua discesa verso il basso ed altre sostanze che ne rallentano l'evaporazione. Sostanze di questo tipo sono: lo zucchero, il miele, la glicerina, la gelatina, la gomma arabica, il sapone liquido viscoso. Avrete inoltre migliori risultati se lascerete riposare la soluzione saponosa per un paio di giorni prima di usarla, ma se non avete particolari esigenze, potete usarla subito. L'acqua saponata fredda produce bolle più durature.

Per iniziare, mescolate  1 parte di detergente per i piatti  con 15 parti di acqua
.
Per "parti" si intente l'unità di misura da usare come riferimento alla quantità totale da produrre;
esempio:  una "parte" puo' essere una tazzina da caffè oppure semplicemente un cucchiaio da zuppa o una tazza da thè. Naturalmente, con piu' è grande il contenitore usato , maggiore sarà pa quantità di liquido prodotto.
Per la nostra soluzione, usiamo una tazzina da caffè, quindi, dovremo mescolare 1 tazzina di detergente per piatti, con 15 tazzine di acqua (possibilmente calda).

Attenzione:  i saponi e le sostanze che li compongono possono talvolta irritare gli occhi e la pelle. Pertanto, si raccomanda di preparare le soluzioni in  presenza di una persona adulta.

Mescolate lentamente i due componenti in un contenitore  abbastanza grande, senza agitare e senza formare schiuma.  Aggiungere  eventualmente una tazzina di glicerina, che potete acquistare in farmacia.  In mancanza di glicerina, potete usare due tazzine di miele, per addensare l'acqua.
Mescolate sempre lentamente per almeno 5 minuti finchè i componenti si saranno sciolti bene tra di loro.
Versate ora tutta la soluzione saponosa in una tanica o bottiglia abbastanza capiente.
Lasciate riposare per almeno due giorni, mantenendo il recipiente in un luogo fresco e lontano da fonti di calore.
A questo punto, la soluzione è pronta per produrre migliaia di bolle e provare alcuni esperimenti divertenti e istruttivi.

Buone bolle a tutti.......


 









 
Torna ai contenuti | Torna al menu